Provo a fare questo articolo come via di mezzo in una rubrica di ben più ampio respiro su come utilizzare WordPress per gestire un sito web o un blog personale. In queste poche righe cercherò di rispondere alle domande più poste dagli utenti su Google, spero che la lettura possa essere di vostro gradimento.

Come ho recuperato le domande

Per trovare i vostri quesiti mi sono affidato ad un tool gratuito online che prende il nome di “AnswerThePublic”, trovate lo strumento anche nella mia toolbox che vi ricordo potete trovare qui.

Una volta inserita la parola chiave desiderata il programma risponde con un grafico mostrante proprio le domande più poste dagli utenti.

Visita il report completo andando qui: https://answerthepublic.com/reports/18564e1e-41c9-48c0-93bb-51aeb2511c47

Le domande che ho scelto sono queste (le domande un po’ più tecniche ed articolate verranno trattate in articoli a parte

  • chi usa wordpress
  • come funziona wordpress
  • cosa si può fare con wordpress
  • come accedere all’area riservata di WordPress
  • qual è la differenza tra pagine ed articoli in WordPress
  • qual è la differenza tra categorie e tag in WordPress

Chi (è che) usa WordPress?

Tutti possono usare WordPress, per iniziare ad usarlo non è necessario essere degli addetti ai lavori. Il CMS viene solitamente usato dai blogger o da un professionista del settore (webdesigner, webmaster, copyrighter e così via) ma anche da studenti ed insegnanti da tutto il mondo nonché da normalissime persone con gli intenti più disparati: promuovere un’attività, se stessi, un’idea o una passione, l’unico vero limite è la nostra stessa fantasia.

Come funziona WordPress?

In un modo veramente incasinatissimo. É impossibile riassumere in poche righe il funzionamento di tutte le righe di codice e quindi, per il momento, ti dovrà bastare ciò che sto per dirti: WordPress è un applicativo web. Tramite codice in grado di richiamare altro codice il CMS è in grado di risolvere compiti molto complessi portando a termine il suo obbiettivo finale: semplificare la gestione di contenuti.

Possiamo pensare a WordPress in aree di funzionamento: Frontend e Backend.

Il FrontEnd è la parte che viene vista quando il sito viene raggiunto da qualcuno, qui troviamo tutte le principali informazioni pubbliche suddivise in articoli, pagine, archivi e così via. L’aspetto grafico viene gestito da un “Tema”, le funzionalità invece sono elaborate da dei “Plugin”. Entrambi vengono gestiti dall’amministratore del sito o da un utente con ruoli sufficienti ad apportare le modifiche richieste.

Il Backend invece è la parte dietro alle quinte. Accessibile previa registrazione e in determinati casi, solo dopo aver ottenuto dei permessi particolari, è la zona responsabile della gestione dei contenuti, dell’aspetto e delle funzionalità del sito. Non c’è quasi mai bisogno di toccare il codice puro, anche se in caso di necessità c’è la possibilità di farlo senza incorrere in ulteriori complicanze.

Come tutti gli applicativi web dotati di database, WordPress funziona tramite un server ospitante e grazie a moltissime tecnologie: dal semplice file html, al SQL necessario per comunicare con un database ai tecnicismi di rete necessari per far arrivare i dati dal server al nostro pc. Insomma, un vero casino!

Cosa si può fare su WordPress?

L’unico limite è la nostra immaginazione. Per favore, non pensare che WordPress sia solo ed unicamente uno strumento per gestire blog.

Puoi fare tutto quello che ti pare, ad esempio potresti aprire:

  • un blog
  • un forum
  • una landing page
  • un negozio online (e-commerce)
  • un sito vetrina (per promuovere qualcosa, anche se stessi)
  • una community aperta a tutti
  • una intranet (una community riservata a determinate persone)

Come si accede alla zona riservata di WordPress?

Per accedere al Backend di WordPress, ovvero alla zona del sito in grado di modificare impostazioni, contenuti, aspetto e funzionalità del tuo spazio web non devi far altro che scrivere: dominiodelsito/wp-admin

L’url potrebbe variare a seconda delle impostazioni della tua installazione

In generale:

  1. Accedi al sito sfruttando la pagina wp-login.php
    1. Visita l’url: dominiodeltuosito/wp-login.php
    2. Inserisci nome utente e password
    3. Attendi che parta il redirect automatico
  2. Visita la pagina wp-admin
    1. Raggiungibile, previo login, all’indirizzo dominiodeltuositoweb/wp-admin

Qual è la differenza tra articoli e pagine su WordPress?

Principalmente possiamo creare due tipi di contenuti su WordPress: pagine ed articoli.

La differenza sostanziale è fondamentalmente una:

  • le pagine una volta preparate le puoi lasciare là per sempre: sono pagina ad esempio i contenuti come “Contattaci”, “Chi Siamo” ecc..
  • gli articoli invece sono contenuti che vengono categorizzati ed etichettati che includono fatti, notizie o qualunque cosa che vuoi venga mostrata, in ordine cronologico, nella tua pagina iniziale: le notizie del Corriere della Sera per esempio sono “articoli”

Qual è la differenza tra categorie e tag?

Intanto le cose in comune: sia categorie che tag sono definiti come tassonomie, hanno cioè il compito di mettere in ordine i nostri contenuti.

Possiamo gestire a piacere i due elementi ma di solito:

  • le categorie si usano per macroargomenti
  • i tag si usano per i dettagli

Una serie di articoli che mostrano come risolvere un problema passo per passo prende il nome di Tutorial che potrebbe essere un nome perfetto per una categoria.

Se nei tutorial ci sono articoli su Windows, Mac, Linux o qualcosa del genere potremo preparare dei tag che andranno a raccogliere tutti gli articoli di Windows che potrebbero raccogliere anche contenuti presenti in altre categorie.


Per oggi è tutto, spero che queste domande e risposte iniziali possano esserti state d’aiuto. Se l’articolo ti è piaciuto, al solito, ti chiedo di lasciare un commento o di mostrare questa pagina ad un amico o al web.

Author Massimiliano

Ciao sono Massimiliano. Ho 21 anni e studio informatica all'università. Tra un esame e l'altro scrivo articoli sulla tecnologia e sul mondo del web nei miei due blog, MassiFormentin e PcGenius.

More posts by Massimiliano


MassiFormentin.it
di Massimiliano Formentin
Questo blog non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 07/03/2001

Disclaimer – Termini & Condizioni