Concetti di Base

Concetti di Base: Nome a Dominio

By 28 Febbraio 2019 Marzo 24th, 2019 No Comments

Per raggiungere un sito web si usano due strade: ip o nome a dominio. Senza questi due elementi il web come lo conosciamo non esisterebbe.

Indirizzi ip: le coordinate di internet

Capiamoci. L’indirizzo ip è una stringa di numeri che identifica non solo ciò che cerchiamo ma anche noi stessi. Viene negoziato ed assegnato in modo statico o dinamico a seconda della nostra natura:
– se stai navigando da casa probabilmente stai utilizzando un ip dinamico, se salta la corrente e torni qui avrai un nuovo indirizzo. I cittadini normali hanno un ip dinamico.
– se stai navigando tramite l’ufficio di una azienda probabilmente stai utilizzando un ip fisso, statico, ovvero che non cambia mai, per nessun motivo. I siti web usano un ip statico.

Gli ip sono difficili da ricordare

Il problema degli ip è che sono difficili da ricordare. Lo standard ipv4 (quello attualmente in uso) è composto da quattro terne di numeri, ad esempio 192.168.0.1 è l’ip che viene solitamente assegnato al modem di casa. Un altro esempio è 216.58.198.35, ovvero la traduzione in numeri di “google.it”

Il passaggio ad ipv6

Gli indirizzi ipv4 stanno per terminare, al loro posto entreranno in gioco gli indirizzi ipv6 ovvero indirizzi (di 128 bit) composti da otto gruppi di 4 cifre esadecimali (quindi non solo numeri ma anche lettere).

DNS: coloro che rendono umano internet

No, non dobbiamo creare rubriche di numeri per siti web. A diventare matti per noi ci sono dei particolarissimi e pochi noti server chiamati DNS (Domain Name System): il loro compito è tradurre in ambo le lingue, computerese ed umanoide. Grazie a loro scriviamo Google e non 216.58.198.35.

Gli Indirizzi Ip sono l’indirizzo di casa del web. Con essi non sappiamo come arrivare a destinazione ma sappiamo che che i due luoghi esistono; sono delle coordinate, ai mezzi di trasporto l’onere di portarci a destinazione ed ai comuni il compito di rinominare le strade in modo da avere nomi facili da ricordare al posto di semplici ma altrettanto complicati numeri.

Qualche semplice infarinatura sui nomi a dominio

La struttura degli url e l’interrogazione ai dns

Hanno una loro anatomia ed una loro specifica struttura, se navighiamo alla pagina www.google.it/myaccount/index.php significa che chiediamo l’accesso al file index.php che si trova nella cartella account di google.it

Per accedere al file dobbiamo sapere dove si trova Google, per saperlo il Dns interroga il nome a dominio da destra verso sinistra.

It sa dov’è Google, Google sa dov’è www. Trovato tutto www.google.it potremo accedere al file desiderato.

Le interrogazioni ed i record dns dei nomi a dominio li vedremo in qualche articolo avanzato.

Le estensioni dei nomi a dominio

Le estensioni dei nomi a dominio sono un fattore determinante per il prezzo che andremo a pagare per affittare il dominio di secondo livello seguito dalla relativa estensione. Le estensioni possono essere nazionali o internazionali (gtld), la registrazione per domini nazionali potrebbe essere soggetta a limitazioni quali l’esistenza di un rapporto commerciale, la cittadinanza o la parentela con qualcuno risiedente nel paese con la quale vogliamo registrare il dominio. I .it ad esempio sono registrabili solo da cittadini europei.

Parliamo di prezzi

Le tariffe partono, salvo sconti, da 2-3€ ed arrivano a 15-20€, non sono una tantum e si rinnovano annualmente. I nomi a dominio semplici e banali sono molti ricercati e quindi potrebbero essere soggetti ad una tantum molto cara per avviare la loro registrazione, si tratta dei domini premium che possono venire a costare in fase iniziale anche 1000 e passa euro.

Riassumendo:

Per raggiungere un sito web dobbiamo disporre di un indirizzo ip e di un nome a dominio. L’indirizzo ip è una stringa di caratteri che identifica univocamente la macchina in nostro possesso, indifferentemente dalla sua natura. La traduzione da ip a dominio e da dominio ad ip è fatto da particolari server chiamati DNS. Il dominio è un nome che viene dato all’indirizzo ip per permettere a noi umani di navigare su internet in maniera semplice e naturale senza dover necessariamente ricordare gli ip di tutti i siti che visitiamo. Mentre almeno un ip ci viene fornito insieme all’hosting, il Nome a dominio non è detto che sia incluso nel pacchetto commerciale di un sito web, il costo è variabile e dipende dalla notorietà di una parola e dall’estensione che scegliamo, il rinnovo è annuale.

Massimiliano

Author Massimiliano

Ciao sono Massimiliano. Ho 21 anni e studio informatica all'università. Tra un esame e l'altro scrivo articoli sulla tecnologia e sul mondo del web nei miei due blog, MassiFormentin e PcGenius.

More posts by Massimiliano


MassiFormentin.it
di Massimiliano Formentin
Questo blog non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 07/03/2001

Disclaimer – Termini & Condizioni